MARIA CUFFARO: "QUELLO CHE PRETENDO DAI GIORNALISTI E' L'ONESTA'"

1.12.2017.cuffaro

MARIA CUFFARO: "QUELLO CHE PRETENDO DAI GIORNALISTI E' L'ONESTA'"

Benvenuta e grazie! Stamattina parliamo di fake e di come si argina questo fenomeno. Come faccio a riconsocerle? Il lettore comune come le riconosce?

E' molto difficile con la rete, dove la comunicazione è diventata molto veloce, e le notizie si espandono. Con la rete un contenuto che è falso può avere milioni di click. Se ci pensate la campagna elettorale degli Stati Uniti si è basata sulle fake news. E sono state visualizzate, soltanto negli stati uniti, 126 milioni di volte! Non è facile controllare, ma con le fake news in realtà si convive da millenni. Anche l'Iliade e l'Odissea erano fake, la differenza è che oggi non abbiamo tempo di reazione. 

Questo problema è stato a lungo sottovalutato. Ora si fa per soldi... quanto ci vorrà per arginarlo? Che costo ha la verità?

Non si può arginare! E' insito nella natura della politica e della storia. La storia ci insegna che si fa politica con le fake news. Sono stata spesso nei teatri di guerra. E la guerra fa la storia. In guerra è facile perché tutte le parti mentono. Sempre e da sempre! Tutti hanno l'interesse a portare la notizia dalla sua parte. La Guerra del Golfo è iniziata con delle prove false all'ONU. Le fake news non si possono accantonare.

I giornali sono politicamente orientati, no? Una persona che ha un certo senso critico, come fa a pensare che quella notizia non sia eccessivamente filtrata da un orientamento?

Ognuno di noi ha una opinione. La neutralità forse non esiste. Quello che pretendo da me stessa è l'onesta! Non bisogna modificare i fatti, e questo è compito di ogni giornalista!

Questo sito utilizza cookies per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca sulle nostre privacy policy.