LA RICETTA DEL GIORNO DI SIMONE RUGIATI, VELLUTATA DI PORRI E PATATE (DEL NONNO)

27.01.2014.ruggiati

VELLUTATA DI PORRI E PATATE (DEL NONNO)

Porri e patate un classico per 4 persone, un porro grande o due medio piccoli tagliatelo sottile ovviamente togliendo la parte della radice e tenendo però un pochino della parte di verde che mettete in una casseruola e fate cuocere con una noce di burro ed un filo di olio e la fate cuocere a fiamma bassissima perché il porro altrimenti brucia subito, fate attenzione. Invece dovete cuocerlo in modo che diventi morbido trasparente. Aiutatevi con un pochino di brodo vegetale, sedano carote e cipolle, classico, anche di pollo se volete. Versate un poco alla volta per fare ammorbidire e nel frattempo cominciate a tagliare le patate a pasta gialla va benissimo ma anche se volete quelle a pasta bianca, mettendone magari qualcuna in più perché quelle bianche sono più farinose, in ogni caso tagliate sottili in modo che cuociano subito, pizzico di sale pizzico di pepe e fate brasare allungano con il brodo.

Ovviamente quando la patata è già cotta vorrà dire che il porro è già cottissimo dolce e morbido, frullate tutto nel mixer ed avrete la vostra base. Se volete lasciarla così è già buonissima così. Ma se volete dargli un po' di sprint, io vi consiglio il carry che sta benissimo con questi gusti dolciastri, mettete in padella antiaderente il carry lo tostate sempre girandolo, vedrete che il carry profumerà il doppio di quanto non faccia già normalmente. Lo versate all'interno e girate il tutto, prendete poi delle fettine di baghette belle morbide da una parte le premete verso il parmigiano grattugiato in modo che si appiccichi poi in una padella antiaderente appena unta con un filo d'olio e prendete e appoggiate lungo il lato pressato nel parmigiano, e vi verrà come la cialda di parmigiano attaccata però sul pane. Questi crostini di parmigiano e pane li usate per accompagnare la vostra vellutata di patate e porri.

Questo sito utilizza cookies per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca sulle nostre privacy policy.