DOVE VA L'ITALIA?

20.11.2013.dovevalitalia2

Abbiamo messo insieme 3 notizie diverse tra loro, ma che unite danno uno spaccato alquanto strano della società italiana! In primo luogo in Italia diminuiscono le nozze e ci si sposa sempre più tardi, poi cresce il numero delle coppie volutamente senza figli ed infine le donne (alcune, certo non tutte) dichiarano di amare i loro animali più del marito!

Saranno anche solo mode passeggere, abitudini che possono sparire, tendenze che possono invertirsi, ma il quadro sociale che emerge da questi sondaggi è quanto mai originale!

ITALIA RECORD EUROPEO DI COPPIE "CHILDFREE"

Cresce in Italia il numero delle coppie senza figli: sia di quelle che proprio non li vogliono, senza se e senza ma, sia di quelle che forse sì, li avrebbero anche voluti, ma poi il tempo non si sa come è passato. Nei paesi anglosassoni li chiamano "childfree", "liberi da figli". Che è diverso da "childless", quelli che non hanno potuti averli.

Secondo recenti ricerche dell'Ocse, l'Italia ha il primato europeo delle donne senza figli. Nell'ultimo decennio la percentuale di coppie childfree si è alzata in Italia, una novità per un Paese dove domina la formazione cattolica. In questa nuova tendenza, c'è chi non fa figli per scelta e chi semplicemente non ha una motivazione abbastanza forte.

Una mutazione antropologica nel paese delle mamme, un cambiamento di rotta totale nella storia italiana "family oriented".

MENO NOZZE, E MASCHI NON LASCIANO GENITORI

In Italia ci si sposa meno e tardi. E chi arriva al sì prudentemente sceglie la separazione dei beni. Lo rivelano gli ultimi dati Istat che mostrano pure come i meno propensi a lasciare mamma e papà per formare una propria famiglia siano i maschi. In realtà dalle statistiche emerge una leggera crescita dei matrimoni misti, con un coniuge italiano e l'altro straniero. La minore propensione a sancire con una fede al dito l'unione è da mettere in relazione anche con la progressiva diffusione delle unioni di fatto

DONNE CHE AMANO I LORO ANIMALI PIÙ DEL MARITO

Una su dieci lo preferisce coccolone, scodinzolante, e peloso. No, non si tratta del marito, del fidanzato o del compagno di una vita: il 10 per cento delle donne sceglie la compagnia del cane di casa, del gatto o dell'animale domestico che vive sotto lo stesso tetto invece che quella dell'uomo che le sta accanto, quando sente di aver bisogno di affetto. Lo sostiene un sondaggio commissionato da una associazione per la tutela degli animali.

Tra le motivazioni che spingono le donne a preferire il cane al marito, vi è la loro fedeltà, l'assenza di liti e pareri discordanti e la presenza costante. Ma la vera e più confessata funzione dell'animale domestico è proprio quella di consolare l'universo femminile nei momenti più tristi. L'apoteosi di questo amore è testimoniato dal 14 per cento di donne pronte a tatuare sul proprio corpo non l'iniziale del proprio uomo, bensì il nome del proprio cane o gatto.

android
apple
facebook
twitter
youtube
frequenze

Questo sito utilizza cookies per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca sulle nostre privacy policy.