VITA DA STAR!

20.11.2013.vitadastar

Selena e Demi amiche per sempre, Chad nei guai in Brasile, a Bob Dylan la Legion d'onore e gli Abba forse di nuovo insieme. Ecco alcune news dal mondo delle star selezionate per voi!

Selena Gomez e Demi Lovato saranno amiche per sempre! Lo hanno confermato le stesse cantanti postando una foto su Twitter che le ritrae insieme nel camerino di X Factor USA, dove Selena aveva raggiunto Demi prima della diretta.

Nella foto Selena e Demi si abbracciano e mandano un bacio allo specchio. Insieme all'immagine, Selena ha postato il commento "E' semplicemente la prova dell'eternità. A qualunque costo, Demi Lovato", a cui Demi ha risposto "Ti voglio tanto bene...14 anni intensi". Con questo messaggio, le due ragazze hanno ricordato che la loro solida amicizia va avanti da quando erano bambine, ovvero dal giorno in cui si incontrarono ai provini per il programma Barney & Friends.

Il batterista californiano dei Red Hot Chili Pepper, di passaggio nel capoluogo del Minas Gerais , era andato in un locale per una cosiddetta clinic , laboratorio-concerto con artisti del posto. Nel bel mezzo dell'esibizione gli è arrivata tra le mani una maglietta del Flamengo: la squadra più popolare del Brasile. Ecco, lo sprovveduto Chad, pensando di fare un gesto simpatico e furbetto, si è messo la maglia a strisce orizzontali rossonere nelle mutande, fingendo di pulirsi il didietro. Al momento l'oltraggio ha perlopiù funzionato.

Il problema è stato poi: il video dello scherno è diventato virale. E l'immensa torcida del Flamengo (trenta milioni di tifosi) ha iniziato a ricoprire il batterista di insulti e minacce di morte, via twitter, via facebook e via mail. E per evitare un'accoglienza infernale a Rio, dove i Red Hot erano attesi per loro tournée, Chad si è cosparso il capo di cenere su Twitter: «Voglio scusarmi per le mie inappropriate buffonate alla clinic. I miei scherzi sulle rivalità sono andati oltre. Tifosi del Flamenco (scritto così) scusatemi». Poi ha postato foto in cui firmava autografi ai tifosi carioca e si è incontrato con i giocatori del club.

«Sono riconoscente e fiero – breve pausa – è tutto». Con questo a dir poco stringato discorso di accettazione Bob Dylan ha ringraziato ieri il ministro della Cultura francese, Aurélie Filippetti, che un istante prima nel salone di rue Valois gli aveva appuntato sul petto la Legion d'Onore, la massima onorificenza della Repubblica francese.

Dylan è a Parigi per tre concerti al Grand Rex, e il governo francese ha colto l'occasione per offrirgli alla fine un riconoscimento che aveva destato non poche polemiche. Nei mesi scorsi il generale d'armata Jean-Louis Georgelin, «gran cancelliere» dell'ordine della Legion d'onore, si era opposto evocando il passato uso di droghe da parte di Dylan e la sua vicinanza con i movimenti di contestazione alla guerra del Vietnam.

La cerimonia è durata 10 minuti in tutto.

Gli Abba, la leggendaria band pop, sta pensando ad una réunion per il quarantesimo anniversario del loro primo hit, Waterloo l'anno prossimo. Ad annunciarlo è stata la cantante Agnetha Faltskog. Con Waterloo gli Abba vinsero nel 1974 a Brighton il Gran Premio del concorso della canzone Eurovision imponendosi di colpo all'attenzione internazionale e scalando in un baleno la vetta delle classifiche musicali.

Finora, contro l'idea di tornare insieme, erano gli elementi 'B' del gruppo, Benny Andersson e Bjorn Ulvaeus. I due sono i compositori delle canzoni della band e anche i maggiori beneficiari degli interessi dalle vendite in tutto il mondo dei loro album (circa 380 milioni di copie) e del musical 'Mamma Mia', messo in scena ovunque.

android
apple
facebook
twitter
youtube
frequenze

Questo sito utilizza cookies per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca sulle nostre privacy policy.