Chernobyl, la sala di controllo della centrale diventa meta turistica

chernobylok

Chernobyl, la sala di controllo della centrale diventa meta turistica

La sala di controllo della centrale nucleare di Chernobyl è a tutti gli effetti diventata una meta turistica.

Sono migliaia le persone che ogni anno scelgono di recarsi a Chernobyl per osservare con i propri occhi le conseguenze dell'esplosione che, il 26 aprile 1986, determinò uno dei disastri nucleari più grandi e devastanti della storia umana. La cittadina di Prypjat è ancora oggi un luogo ad altissima contaminazione così come lo è la centrale nucleare che però, almeno nella sua sala di controllo, sarà visitabile per un massimo di 5 minuti da avventurosi visitatori provenienti da tutto il mondo.

Ai turisti (circa 90mila l'anno) saranno fornite attrezzature speciali per contenere al minimo il rischio di contaminazione, all'interno della copertura del reattore le radiazioni sono circa 40.000 volte superiori al normale.

Gusto del macabro o scia del successo della serie tv?

android
apple
facebook
twitter
youtube
frequenze

Questo sito utilizza cookies per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca sulle nostre privacy policy.