COME RICONOSCERE OFFERTE FALSE RICEVUTE SU WHATSAPP

 5.1.2018 wh

COME RICONOSCERE OFFERTE FALSE RICEVUTE SU WHATSAPP

Secondo le ultime stime gli italiani che utilizzano quotidianamente i social media in Italia sono circa 28 milioni. Non solo giovani e giovanissimi, ma anche adulti ed anziani che più degli altri si sono trovati catapultati in un mondo totalmente nuovo. In un contesto del genere è indubbio che ci sia qualcuno pronto ad approfittare dell’analfabetismo digitale truffando gli utenti più ingenui.

Oggi in un nuovo Tutorial di Generazione C proveremo a darvi 3 consigli su come riconoscere una falsa offerta che vi arriva sui social. Per intederci, una di quelle che promettono sconti strepitosi nel vostro negozio preferito.

Siete pronti? Ecco i consigli:

 

ATTENZIONE A DOVE VI ARRIVA IL MESSAGGIO

Valutate innanzitutto il mezzo attraverso il quale vi è arrivata la fantomatica promozione. Molto raramente le grandi aziende si servono di messaggi privati su WhatsApp o Facebook Messenger per distribuire sconti e promozioni. Nel caso dovessero offrirvi qualcosa di incredibile proprio lì è molto probabile si tratti di una truffa.

 

ATTENZIONE ALL’ITALIANO

Un altro campanello d’allarme che può smascherare una truffa è sicuramente la cattiva forma del testo in italiano. Siamo certi che se un’azienda volesse realmente farci un così grande regalo avrebbe cura di dircelo in un italiano decente...ATTENZIONE!

 

ATTENZIONE AL LINK

Nel 99% dei casi di truffe su WhatsApp o Messenger il messaggio contiene un link da cliccare all’interno del quale ci è richiesto di inserire i nostri dati. Se quando clicchiamo il link arriviamo su una pagina strana e non sul sito ufficiale dell’azienda che ci vuole premiare è molto probabile si tratti di una truffa. Se la  pagina è imbottita di pubblicità e sul sito ufficiale dell’azienda non compare alcun riferimento a questa promozione possiamo essere certi che si tratta di un tentativo di truffa.


Tenendo conto di questi 3 semplici consigli possiamo smascherare in pochissimo tempo queste false catene e proteggere noi stessi e gli altri da eventuali truffe.



Questo sito utilizza cookies per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca sulle nostre privacy policy.