L'ITALIANO E' LA QUARTA LINGUA PIU' STUDIATA AL MONDO

24.10.2016.itali

L'ITALIANO E' LA QUARTA LINGUA PIU' STUDIATA AL MONDO

Lo sapevi? L’italiano è la quarta lingua più studiata al mondo.

Si è conclusa ieri la XVI Settimana della Lingua Italiana nel mondo.  Una sedicesima edizione che ci ricorda come l’Italia, la lingua e la cultura italiane siano di grande interesse in tutto il mondo.

Il tema di quest’anno è stato: “L’italiano e la creatività: marchi e costumi, moda e design” declinato in centinaia di progetti distribuiti su scala mondiale: 435 progetti nelle Americhe, 408 nell’Unione europea, 163 in Asia e Oceania, 171 nell’Europa extra UE, 113 nel Mediterraneo e in Medio Oriente e 75 nell’Africa Subsahariana.

Il 17 e 18 ottobre scorsi la lingua italiana è stata protagonista anche di un’altra importante manifestazione: la seconda edizione degli “Stati Generali della Lingua Italiana nel mondo” organizzata dal Ministero degli Affari Esteri e dal Ministero dell'Istruzione e tenutasi a Palazzo Vecchio di Firenze.

Nel corso del dibattito sullo stato della lingua italiana è stato comunicato un dato tanto importante quanto inaspettato: l’italiano risulta la quarta più studiata al mondo, subito dopo inglese, spagnolo e cinese. Cosa spinge gli stranieri ad avvicinarsi alla nostra lingua? La musica lirica, così come il buon cibo e la moda sono tra i motivi principali. Non dimentichiamo, inoltre, che l’Italia resta una delle principali mete turistiche al mondo e sono sempre di più i turisti che arrivano qui intenzionati a vivere un’esperienza all’italiana a tutto tondo, con vocabolario alla mano. Grazie ad un Paese ricco di eccellenze, l’italiano è quindi ora tra le lingue più studiate al mondo superando addirittura francese e tedesco.

Questo sito utilizza cookies per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca sulle nostre privacy policy.